Hotel Fiesso D'artico

In viaggio con il Burchiello lungo il Brenta

Nel territorio della riviera del Brenta, tra la suggestione di un natura affascinante e le bellezze delle Ville Venete, sorge il piccolo comune di Fiesse d’Artico. Scegliere di soggiornare in un Hotel Fiesso d’Artico, nel corso delle proprie vacanze, permette di fare un’esperienza davvero interessante: raggiungere Venezia con il Burchiello.

Di cosa si tratta? Di un’imbarcazione fluviale che qui, dalla notte dei tempi, collega i vari paesi, usando tutti i corsi d’acqua navigabili a disposizione. Un tempo era realizzata in legno, e vi si svolgeva parte della vita dei nobili veneziani. Il Burchiello poteva essere una vera e propria opera d’arte, con una cabina elegante fatta di 3 o 4 balconi, colorata e decorata in maniera preziosa, che veniva mossa dal vento o dalla forza dei rematori.

A raccontarci dei Burchielli sono stati scrittori come Casanova, Byron, D’Annunzio e Goldoni, che ne parla in un poema del 1760. Purtroppo, alla fine del 1700, quando i nobili veneti videro venir meno la loro potenza a causa dello strapotere napoleonico, anche i Burchielli smisero di solcare le acque di questi fiumi.

Fortunatamente, negli anni ’60 l’Ente Provinciale per il Turismo di Padova ha intuito l’importanza di riportare ala luce questa tradizione, e chiamò Burchiello un vaporetto bianco, a cui fece riprendere servizio per mostrare ai turisti la visione delle Ville Venete che sorgono tra Padova e Venezia.

Oggi il Burchiello è un mezzo di trasporto più moderno e di gran turismo, che percorre la Riviera del Brenta, regalando a chi si trova all’interno l’emozione di scoprire questi luoghi da un altro punto di vista.

Prenotando quindi un Hotel Fiesse d’Artico potete avere la possibilità di godervi questo viaggio nella storia, nell’arte e nella natura, immaginando magari la vita beata che i nobili veneziani avevano la fortuna di condurre.